Make a Cube³ è alla ricerca di due figure professionali

By Elena Merlo 1 month agoNo Comments
Home  /  Innovazione Sociale  /  Make a Cube³ è alla ricerca di due figure professionali

Chi siamo

Make a Cube³ S.r.l.è un incubatore, certificato ai sensi della legge 221/2012, leader in Italia nell’accompagnamento di start up ad alto valore ambientale, sociale e culturale. È controllato al 100% da Avanzi S.r.l., società di consulenza che supporta dal 1997 grandi imprese, pubblica amministrazione e enti non profit nella definizione di strategie per l’innovazione verso la sostenibilità, e che a Milano gestisce due spazi (e i relativi ecosistemi):

1. il Barra A – di circa 1.200 m2– è un distretto dell’innovazione sociale dove lavorano più di 120 persone suddivise tra freelance e imprese (tra le quali Make a Cube³), associazioni, cooperative e startup attive in vari settori;

2. BASE Milano – di circa 12.000 m2– è un polo dell’innovazione nell’ambito delle industrie creative e culturali; nell’ultimo anno ha ospitato e collaborato a 20 mostre, 20 festival, 400 eventi, 150 startup, 200 tra professionisti, micro imprese e PMI ed è stato attraversato da più di 300.000 persone.

L’affiancamento di Make a Cube³ è di tipo manageriale e mira, quindi, a sviluppare le capacità degli imprenditori (anche in team) e ad accelerare i percorsi di sviluppo e di rafforzamento dell’impresa, attraverso un forte nucleo di competenze interne e un ampio network di professionisti e micro e piccole imprese partner. Approccio distintivo di Make a Cube³ è la focalizzazione sulle imprese e i progetti d’innovazione in grado di produrre elevati ritorni ambientali e sociali per la collettività, con un focus particolare su innovazione, creatività e cultura.

In questi anni, oltre ad aver costruito un solido network in grado di garantire un supporto professionale e qualificato su aree, competenze e mercati specifici, come (tra gli altri) quello delle Imprese Culturali e Creative, dei modelli innovativi di welfare e assistenza, dell’housing, dell’agricoltura e dell’eHealth, Make a Cube³ ha collaborato anche con venture capitalist, business angel e impact investor per identificare e supportare lo sviluppo delle nuove venture più promettenti in un’ottica di successo imprenditoriale e innovazione per la sostenibilità.

I principali elementi di sintesi dell’attività sviluppata da Make a Cube³ sono:

  • 4 call for ideas e (in totale) più di 1.500 application ricevute all’anno;
  • 4-6 programmi gestiti ogni anno;
  • più di 60 organizzazioni/team supportati all’anno;
  • più di 8 milioni di € di funding verso le starup/organizzazioni supportate;
  • più di 140 mentor ed esperti coinvolti nei propri programmi di matching.

Tra i principali committenti per i propri programmi di supporto alle imprese innovative Make a Cube³ annovera, tra gli altri, grandi gruppi (UnipolSai, Telecom Italia, Danone, Barilla, Terna, etc…), fondazioni (Fondazione Cariplo, Fondazione Unipolis, UniCredit Foundation, JP Morgan Chase Foundation) e Pubbliche Amministrazioni (Regione Lombardia, Città Metropolitana di Torino, Comune di Milano, Sardegna Ricerche, Commissione Europea).

Dal 2019 Make a Cube³ opererà, inoltre, come advisor di Avanzi SICAF EuVECA S.p.A., il veicolo di investimento costituito da Avanzi, e autorizzato da Banca d’Italia, che intende supportare con capitale di rischio nuove imprese ad alto valore sociale, culturale e ambientale.

Nell’ambito del piano strategico di crescita e rafforzamento di competenze, Make a Cube³ è alla ricerca di due figure da inserire stabilmente nel proprio organico. Per entrambe le figure professionali il luogo di lavoro è Milano, con trasferte frequenti su tutto il territorio nazionale e, occasionalmente, all’estero.

Per candidarsi è necessario inviare un CV, una lettera motivazionale e l’indicazione di 2/3 referenze entro il 30 novembre a job@makeacube.com.

I candidati preselezionati verranno contattati per un primo colloquio conoscitivo.

 

1. JUNIOR INCUBATION SPECIALIST 

Job content

Partecipa ai programmi di incubazione e accelerazione con attività in aula, attività di accompagnamento 1 a 1 e con attività di analisi e benchmarking.
Supporta i tutor senior nella predisposizione di materiali per docenze e attività di accompagnamento 1 a 1.
Sviluppa programmi di test di servizi, studi di fattibilità, business model, piani economico-finanziari e disegna strutture organizzative e piani operativi di sviluppo.
Assiste il programme manager nella gestione dei programmi, anche in riferimento alle attività organizzative.

Competenze e soft skill

La candidata/il candidato ha maturato una buona conoscenza degli strumenti del design thinking e del design dei servizi e ne ha utilizzato l’approccio per lo sviluppo di business e business case in diversi ambiti.
Conosce la metodologia Lean Startup, avendone seguito l’applicazione nel lancio di prodotti, servizi o progetti innovativi (sia in organizzazioni consolidate che nascenti) e per la progettazione di MVP e test di validazione con utenti/clienti.
Ha maturato un solido approccio analitico e quantitativo e conosce in maniera approfondita strumenti di pianificazione economica, analisi finanziaria e pianificazione di progetto.
Conosce bene la lingua inglese, scritta e parlata, e la ha utilizzata abitualmente in contesti professionali per la produzione di report e presentazioni e per la conduzione/partecipazione a incontri con partner/clienti internazionali.
Ha maturato, con un utilizzo quotidiano, una ottima conoscenza nell’utilizzo delle funzioni Excel per la gestione di dati economico-finanziari, e Power Point, per la preparazione di presentazioni.
La candidata/il candidato ha spirito imprenditoriale, è curiosa/o, è abituata/o a lavorare in team e per obiettivi. Ha una predisposizione per il lavoro di front end, è a suo agio nel parlare in pubblico, è capace di rileggere criticamente il lavoro svolto per migliorarne contenuti e modalità di erogazione.
È in grado di relazionarsi a diversi livelli con persone e organizzazioni che compongono l’ecosistema dell’innovazione: dal manager di una grande corporate, ai fondatori di una startup, ai responsabili di un’impresa cooperativa.

Elementi preferenziali

La candidata/il candidato ha fatto esperienza di volontariato, ha partecipato a progetti di partnership profit – non profit, ha una conoscenza di base delle principali forme societarie e organizzative profit e non profit, ha lavorato con un team sviluppando progetti di natura imprenditoriale.
È interessata/o e/o si relaziona con l’ecosistema dell’innovazione, con particolare riferimento al mondo delle startup e, criterio preferenziale, al mondo del social business.

Esperienza pregressa

La/il candidata/o ha almeno 2-5 anni di esperienza lavorativa, maturati preferibilmente presso società di consulenza o startup o incubatori/acceleratori, dove ha gestito in autonomia attività e/o processi e ha partecipato con regolarità allo sviluppo di progetti di consulenza, dall’ideazione alla ricerca/analisi desk sino alla restituzione al cliente.
Ha direttamente preso parte, con un ruolo operativo sul campo, a programmi di incubazione/accelerazione (sia in qualità di aspirante imprenditore, sia di tutor) e/o a progetti di innovazione promossi da organizzazioni consolidate, profit e/o non profit, portando a termine task inerenti la definizione (e validazione) del revenue/business model e l’analisi di fattibilità economico-finanziaria.

Cosa offriamo

Ambiente di lavoro dinamico e stimolante. Remunerazione e inquadramento professionale e contrattuale da definirsi in relazione alle esperienze del candidato, con RAL in un range da 20.000 a 30.000 €.

 

2. INCUBATION PROGRAMME MANAGER 

Job content

Disegna, sviluppa e coordina programmi e attività di incubazione e accelerazione relazionandosi con committenti pubblici e privati, costruendo proposte commerciali, coordinando la partecipando a bandi e call for proposal.
Gestisce in autonomia budget di progetto, organizzando risorse interne e collaboratori esterni.
Contribuisce alla crescita, valorizzazione e ingaggio della rete di esperti e mentor di Make a Cube³, facilitando il matching tra esperti/mentor e organizzazioni/team in incubazione.
Partecipa agli stessi programmi con attività di docenza in aula, attività di accompagnamento 1 a 1 con particolare riferimento al design dei servizi, al test e validazione sul mercato, alla pianificazione economico-finanziaria e alla preparazione di dossier e pitch per key partner e investitori.
Rappresenta l’incubatore presso clienti, associazioni di categoria e tavoli multi-stakeholder, nonché durante eventi pubblici e/o a invito.
Contribuisce allo sviluppo della strategia e del posizionamento di mercato e alla gestione delle operation dell’incubatore.

Competenze e soft skills

La candidata/il candidato ha maturato una solida conoscenza degli strumenti del design thinking e del design dei servizi e ne ha utilizzato l’approccio per lo sviluppo di business e business case in diversi ambiti.
Conosce in maniera approfondita la metodologia Lean Startup, avendone seguito l’applicazione nel lancio di prodotti, servizi o progetti innovativi (sia in organizzazioni consolidate che nascenti) e per la progettazione di MVP e test di validazione con utenti/clienti.
Ha maturato un solido approccio analitico e quantitativo e conosce in maniera approfondita strumenti di pianificazione economica e pianificazione di progetto, inclusi studi di fattibilità, pianificazione finanziaria e organizzativa.
Ha familiarità con strumenti e approcci di project management per la gestione di progetti complessi, dalla ideazione, alla organizzazione e pianificazione del lavoro, alle gestione del team di progetto.
Conosce bene la lingua inglese, scritta e parlata, e la utilizza abitualmente in contesti professionali per la produzione di report e proposte commerciali, la negoziazione di contratti, attività di rappresentanza e relazioni istituzionali e per la conduzione di incontri con partner/clienti internazionali.
Ha maturato, con un utilizzo quotidiano, una ottima conoscenza nell’utilizzo delle funzioni Excel per la gestione di dati economico-finanziari, il controllo di gestione e la pianificazione organizzativa, e Power Point, per la preparazione di presentazioni per vari tipi di target.
La candidata/il candidato ha spirito imprenditoriale, è curiosa/o, è abituata/o a lavorare in team e per obiettivi. Ha una predisposizione per il lavoro di front end, è a suo agio nel parlare in pubblico, è capace di rileggere criticamente il lavoro svolto, da sé stessa/o e dai propri collaboratori, per migliorare i contenuti e le modalità di erogazione, nonché i processi organizzativi interni.
La candidata/il candidato è autorevole, sia nelle relazioni di account e affiancamento consulenziale, che nella partecipazione a convegni e seminari.
È orientata/o al miglioramento continuo e abituata/o a far crescere e motivare collaboratori, con particolare riferimento alle figure più junior.
Ha una comprovata capacità di relazionarsi a diversi livelli con persone e organizzazioni che compongono l’ecosistema dell’innovazione: dal manager di una grande corporate, ai fondatori di una startup, ai responsabili di un’impresa cooperativa.
Conosce e si relaziona con i principali abilitatori nel mondo startup e social business, tra i quali grandi imprese, fondazioni, fondi di venture capital, piattaforme di crowdfunding.

Elementi preferenziali

La candidata/il candidato ha fatto esperienza di volontariato, ha partecipato a progetti di partnership profit – non profit, conosce le principali forme societarie e organizzative profit e non profit, conosce le logiche e i meccanismi della filiera dell’investimento in imprese innovative, con particolare riferimento al venture capital e all’impact investing, ha lavorato con un team sviluppando progetti di natura imprenditoriale.

Esperienza pregressa

La/il candidata/o ha almeno 5-10 anni di esperienza lavorativa, maturata in società di consulenza o startup o incubatori/acceleratori, con responsabilità diretta sul conseguimento di obiettivi connessi alle attività di marketing strategico, commerciale e fatturato.
Ha ricoperto il ruolo di account manager e ha gestito progetti complessi, preferibilmente in ambito innovazione, in maniera autonoma, coordinando budget e risorse umane e rispondendo in prima persona del raggiungimento degli obiettivi, in termini di creazione di valore per il cliente.
Ha coordinato team di lavoro e partecipato al monitoraggio delle performance e al controllo di gestione di una business unit.
Ha svolto attività di docenza, ha partecipato in qualità di speaker a convegni e seminari, conosce l’ecosistema dell’innovazione e, preferibilmente, del social business.

Cosa offriamo

Ambiente di lavoro dinamico e stimolante. Una squadra composta da ottime risorse.
Possibilità di incidere in maniera rilevante nella crescita di uno dei principali ecosistemi dell’innovazione e della sperimentazione in ambito social business in Italia.
Remunerazione e inquadramento professionale e contrattuale da definirsi in relazione alle esperienze del candidato, con RAL in un range da 28.000 a 38.000 €.

Category:
  Innovazione Sociale
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply