Il nostro Blog

Le nostre novità le raccontiamo qui

Le nuove imprese migranti di MEnt Project

2 March 2018
Si è svolta ieri la Mentors’ evening del secondo ciclo di incubazione di MEnt Project, programma di incubazione e tutoraggio rivolto a migranti e rifugiati per supportarli nello sviluppo e nel lancio di nuovi progetti imprenditoriali. MEnt Project è un’azione pilota europea per promuovere l’imprenditoria di migranti e rifugiati realizzata in cinque paesi europei: Austria, Belgio, Francia, Germania e Italia. In Italia, il programma è realizzato a Milano da Avanzi – Sostenibilità per Azioni e Make a Cube3, che hanno già seguito un primo ciclo di incubazione e mentoring con 10 realtà imprenditoriali la scorsa primavera. Questo secondo percorso è cominciato a gennaio 2018 con la Short Training Session, due giorni di formazione a cui hanno partecipato 15 progetti imprenditoriali di migranti e rifugiati selezionati tramite call. I team hanno lavorato su alcuni strumenti base di product/service design e partecipato a incontri 1to1 con tutor esperti per la valutazione di fattibilità e validità di ciascun progetto imprenditoriale. 10 progetti, invece, sono stati selezionati per partecipare alla fase di Light Incubation, due workshop di due giorni ciascuno durante i quali i partecipanti hanno lavorato più approfonditamente su analisi di mercato e degli utenti, business modelling, identità, visione, missione, basi di contabilità e pianificazione finanziaria, struttura dei costi e ricavi, business planning. A conclusione di questa fase, ieri sera i progetti imprenditoriali hanno fatto i propri pitch davanti a una platea di mentor, tutor ed esperti di settore che hanno offerto a titolo gratuito un supporto nella ridefinizione delle idee imprenditoriali. Queste le 10 imprese che hanno partecipato al secondo ciclo di incubazione di MEnt Project: HouseID HouseID è una piattaforma web dove è possibile trovare le offerte più interessanti di arredi vintage/decor nei negozi di Roma. Azytoys Azytoys progetta, produce e commercializza giocattoli che facilitano un legame affettivo nel bambino con l’alfabeto Perso–Arabo per renderlo interessante attraverso il gioco sin dalla prima infanzia. 3BMagazine project Rivista focalizzata su eventi, business, intercultura, moda e lifestyle dei migranti che vivono nell’area di Bologna. World Wide Docx La società offre servizi di disbrigo documenti e pratiche per migranti Senegalesi che vivono in Italia. Bee my Job Bee my Job produce miele e prodotti ortofrutticoli e impiega immigrati e rifugiati, che vengono avviati a una professione. Corner Med CornerMed assiste pazienti residenti in Camerun che desiderino seguire un percorso diagnostico o terapeutico in Italia. Nino Capone Nino Capone disegna e produce abbigliamento con una miscela tra un tradizionale tessuto bantù e lo stile elegante milanese. A.S.A Comunicazione & Markerting Agenzia di comunicazione che offre pacchetti per la gestione della comunicazione online ed offline destinate a realtà afro-oriented. Kemet Club La società ha lo scopo di abbattere gli stereotipi culturali attraverso il coinvolgimento attivo di artisti, filosofi, scrittori africani e afro discendenti che vivono nel territorio italiano, tramite l’organizzazione di eventi a tema cultura africana, come presentazione di libri, seminari, eventi letterari, installazioni artistiche, sfilate ed esposizioni. Future You Now FUN è un servizio di orientamento che permette agli studenti delle scuole superiori di entrare in contatto

I 20 progetti finalisti del Bando UniCredit Carta E 2017

28 February 2018
Si è chiusa oggi la selezione dei 20 progetti finalisti del Bando UniCredit Carta E 2017 di UniCredit Foundation che accederanno alla fase di pre-incubazione prevista per i mesi di marzo, aprile e maggio 2018. I progetti sono stati selezionati sulla base dei criteri di innovatività, scalabilità, replicabilità, coesione sociale e impatto sull’occupazione giovanile e provengono dalle 7 aree geografiche di intervento di UniCredit in Italia. Ecco la lista dei progetti selezionati: NORD OVEST Agricoltura Naturale Sociale in Liguria, Laltromare | Savona Spes Convivio, Gruppo Spes – Società Cooperativa Sociale Impresa Sociale | Torino LOMBARDIA MediMovieCare, ASSOCIAZIONE MEDICINEMA ITALIA ONLUS | Milano Idea Life, Cooperativa Sociale i-Dea Job | Milano La Verdura che Frutta!, Fondazione Near Onlus | Monza Lo studio che dà lavoro, Cooperativa Sociale Casa Dello Studente | Bergamo Oasi del piccolo lettore, Società Cooperativa Impresa Sociale BookCatering | Milano NORD EST Centro Servizi Welfare: Un nuovo modello di welfare locale, Sol.Co. Verona – società cooperativa sociale consortile | Verona Progetto Quid – Prossima stazione Emilia-Romagna, Cooperativa Sociale Quid | Verona CENTRO NORD Needo – l’asilo che non c’era, Needo Cooperativa Sociale | Modena Habitat, Associazione Culturale Santarcangelo dei Teatri | Rimini Vivere e Lavorare nel Parco, Rossella Casini – Società Cooperativa Sociale | Grosseto CENTRO APE JOB: dal lavoro come terapia al lavoro come vita, Jolly Italia Società Cooperativa Sociale Integrata | Latina Albergo etico: progetto Download, Cooperativa sociale Download Albergo etico | Roma CSI ACADEMY – Giovani per la promozione sociale e sportiva, Centro Sportivo Italiano – Presidenza Nazionale | Roma SUD Accademia sociale dell’orecchietta, Associazione di promozione sociale Kreattiva | Bari Inside here – la città vista da dentro, Aste & Nodi – Agenzia informale di sviluppo locale | Napoli Servizio di Formazione alle Autonomie “Alice in Cammino”, Cooperativa Sociale arl AL.I.C.E. – Alternative Integrate contro l’Emarginazione ONLUS | Bari SICILIA Curcuma & Cannella, Soc. Coop. Soc. Libera…mente | Palermo Format – laboratorio formativo per l’innovazione, Associazione Culturale Corda | Trapani I team potranno ora accedere al supporto di Make a Cube³, erogato attraverso workshop e attività di supporto 1to1 e successivamente candidarsi per il grant e per un ulteriore supporto di mentoring.

5 anni e non sentirli: la quinta edizione di culturability

27 February 2018
5 anni e non sentirli. E’ stata lanciata lo scorso 22 febbraio a Bologna la quinta edizione del bando culturability, promosso dalla Fondazione Unipolis. Il bando mette in palio 450 mila euro per progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerano e danno nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o sottoutilizzati. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità e occupazione giovanile gli elementi distintivi che si ricercheranno nei progetti di questa edizione, che potranno essere presentati fino al 20 aprile 2018. Tra le candidature raccolte, 15 progetti potranno accedere a un primo percorso di formazione nei mesi di giugno e luglio. Tra questi, il prossimo settembre, verranno selezionati i 6 progetti finalisti che riceveranno 50 mila euro ciascuno e continueranno l’attività di accompagnamento e mentoring, realizzate da Avanzi, Make a Cube³ e Fondazione Fitzcarraldo. In coincidenza con il periodo di apertura della call, il bando verrà presentato in tutta Italia. Nel corso dei diversi incontri, sarà possibile approfondire tutti i dettagli della call e fare domande di carattere generale o legate alla propria idea progettuale. Per restare aggiornati sulle tappe del tour tenete d’occhio il sito di culturability.

MEnt Project: una call for ideas per promuovere l’imprenditoria di migranti e rifugiati

20 November 2017
È aperta la call di MEnt Project, il programma di incubazione e tutoraggio interamente gratuito rivolto a migranti e rifugiati per supportarli nello sviluppo e nel lancio di nuovi progetti imprenditoriali. MEnt Project è un’azione pilota europea per promuovere l’imprenditoria di migranti e rifugiati attraverso attività di supporto formativo e mentoring in cinque paesi europei: Austria, Belgio, Francia, Germania e Italia. In Italia, il programma è realizzato a Milano da Avanzi – Sostenibilità per Azioni e Make a Cube3 e ha l’obiettivo di supportare migranti e rifugiati nel trasformare un’idea di business in un’impresa attraverso lo sviluppo di competenze chiave per sviluppare e gestire un business di successo in Italia e favorendo la creazione di network grazie a incontri formativi con mentor, tutor ed esperti di settore. Il programma avrà una durata di circa quattro mesi, così organizzati: Short Training Session – due giorni di formazione su alcuni strumenti base di product/service design e di confronto e lavoro con tutor esperti per la valutazione fattibilità e validità di ciascun progetto imprenditoriale proposto (11-12 gennaio – date da confermare); Light Incubation – due workshop di incubazione di due giorni ciascuno (il primo a fine gennaio e il secondo a febbraio) sulle seguenti tematiche: analisi di mercato e degli utenti, business modelling, identità, visione, missione, basi di contabilità e pianificazione finanziaria, struttura dei costi e ricavi, business planning; Mentors’ evening – un evento serale di incontro con mentor, tutor ed esperti di settore che offriranno a titolo gratuito un supporto nella ridefinizione delle idee imprenditoriali; Pitching Session – un evento finale di presentazione dei progetti imprenditoriali di fronte a partner strategici potenziali investitori (marzo/aprile). Per partecipare al programma basta collegarsi alla pagina web di MEnt Project e rispondere ad alcune semplici domande sulla propria idea di business. Il termine per compilare il form è lunedi 4 dicembre 2017. Invia la tua candidatura qui: http://www.mentproject.eu/call-italy/

Bando UniCredit Carta E 2017: strategie di coesione sociale per i giovani

18 October 2017
Al via l’edizione 2017 del Bando UniCredit Carta E di UniCredit Foundation, a sostegno di organizzazioni non profit che promuovono l’occupazione giovanile in Italia attraverso attività di imprenditorialità sociale. Anche quest’anno Make a Cube3 collabora al Bando erogando le attività di pre-incubazione e incubazione alle realtà selezionate, con l’obiettivo di rafforzare le loro competenze manageriali e dando loro gli strumenti necessari per la sostenibilità dei progetti. L’investimento previsto dal bando è di 500 mila euro, che saranno erogati sotto forma di grant, mentoring e incubazione, messi a disposizione grazie a UniCreditCard Flexia Classic Etica. Le candidature possono essere presentate attraverso la piattaforma IdeaTRE60 promossa dalla Fondazione Accenture Italia, partner tecnico del Bando, dall’11 ottobre al 20 dicembre 2017, compilando il form e raccontando la propria idea progettuale di cambiamento sociale per combattere la disoccupazione che colpisce ragazze e ragazzi italiani, nella fascia d’età 15-29 anni. A febbraio saranno selezionati i 20 progetti finalisti, che avranno accesso a una fase di pre-incubazione. L’incubazione e l’erogazione dei contributi, pari a 42.500 Euro ciascuno, è destinata invece ai 10 progetti vincitori: 7 di questi dovranno dimostrare di avere un impatto diretto, cioè creare occupazione nell’ambito del progetto imprenditoriale sostenuto, nelle 7 aree territoriali di intervento di UniCredit in Italia; 3 invece dovranno essere capaci di generare un impatto indiretto, in grado cioè di sviluppare azioni,  infrastrutture e reti che possano rafforzare la capacità di una o più realtà imprenditoriali sociali a raggiungere una scala nazionale. Candita il tuo progetto qui.

I 15 finalisti di #culturability4

25 May 2017
Sono stati selezionati i 15 progetti finalisti del bando culturability – rigenerare spazi da condividere, promosso da Fondazione Unipolis per sostenere iniziative culturali innovative capaci di avere impatto sociale e dare vita a spazi, edifici ed ex siti industriali. La quarta edizione del bando ha raccolto 429 candidature provenienti da tutta Italia. A seguito di questa prima selezione, i 15 progetti finalisti accederanno a un percorso di supporto e accompagnamento, durante il quale i team riceveranno assistenza one-to-one e vivranno momenti di revisione critica. A conclusione dei workshop e una volta presentati i dossier dei progetti, una commissione di esperti selezionerà i 5 progetti vincitori del bando, a cui verrà erogato un contributo di 50 mila euro ciascuno e offerta l’occasione di continuare l’attività di mentoring. Complessivamente, 400 mila euro stanziati dalla Fondazione Unipolis, tra contributi economici per lo sviluppo dei progetti selezionati, attività di accompagnamento per l’empowerment dei team, rimborsi spese per partecipare alle attività di supporto. Anche per questa quarta edizione del bando, il percorso di mentoring sarà seguito da Avanzi/Make a Cube3 e Fondazione Fitzcarraldo, partner dell’iniziativa. Inoltre, grazie alla collaborazione con la Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Commissione selezionerà tra i finalisti altri 2 progetti ai quali attribuire una “menzione speciale” e un contributo di 10 mila euro ciascuno. Ma ecco i 15 progetti finalisti: Area Archeologica Giardini Luzzati: Lo Spazio del Tempo | Genova Dare nuova vita e trasformare in un luogo promozione culturale il sito archeologico localizzato vicino ai Giardini Luzzati di Genova, area da pochi mesi concessa dal Comune a un partenariato formato da diverse organizzazioni. Al sito serve una voce e servono dei corpi per raccontare cosa siano i suoi resti, per farlo saranno utilizzati due canali. Il primo “informativo” con la realizzazione di pannelli e ricostruzioni a terra dell’anfiteatro, l’organizzazione di visite, laboratori didattici e incontri. Il secondo “performativo” con la creazione di una relazione tra il lavoro scientifico dell’archeologia e le arti performative: ogni anno 15 giovani artisti e 5 giovani archeologi-studenti universitari lavoreranno assieme per creare un percorso di archeologia narrativa, che possa scoprire e raccontare valore e caratteristiche del sito. Organizzazione capofila: Associazione Il Ce.Sto Onlus Organizzazioni partner: Cooperativa Archeologia | Centro di Creazione e Cultura | Giardini Luzzati Nuova Associazione | Teatro dell’Ortica ARISTON IN ACTION | Penne Penne, piccolo comune duramente colpito prima dal terremoto dell’Aquila del 2009 e poi da quello di Amatrice dello scorso anno, ha bisogno di uno spazio di aggregazione sociale e culturale per la sua comunità e per quelle dei paesi limitrofi. Per questo, da alcuni mesi un’ampia rete di organizzazioni locali sta lavorando per riaprire lo storico cinema cittadino, risalente agli anni ‘50 e chiuso oramai dal ’90. Il vecchio Cinema Ariston diventerà un centro artistico e culturale, dedicato a settori differenti: non solo cinema, ma teatro, danza, musica, fotografia e una biblioteca permanente. L’obiettivo è creare un luogo di incontro e fruizione culturale, ma anche uno
Load more