Il nostro Blog

Le nostre novità le raccontiamo qui

Culturability: 400 mila euro per rigenerare spazi da condividere

16 February 2017
È stata lanciata oggi la quarta edizione di culturability, il bando promosso dalla Fondazione Unipolis per sostenere progetti culturali ad alto impatto sociale di rigenerazione e riattivazione di spazi. L’edizione 2017 è stata presentata durante l’incontro Cultura e inclusione sociale. La sfida della rigenerazione urbana, che si è tenuto questa mattina presso la sede della Fondazione Feltrinelli. All’incontro sono intervenuti Filippo Del Corno – Assessore alla Cultura Comune di Milano, Mario Cucinella – Architetto Studio MCA, Pier Luigi Sacco – Economista della cultura, Università IULM, Pierluigi Stefanini – Presidente Gruppo Unipol e Fondazione Unipolis, Walter Dondi – Direttore Fondazione Unipolis e Roberta Franceschinelli – responsabile progetto culturability, e sono stati presentati i progetti selezionati con il bando 2016 culturability – rigenerare spazi da condividere: Cascinet, Caserma Archeologica, Mufant, Lab+ e Hostello delle idee. La nuova edizione di culturability mira a sostenere progettualità innovative, sostenibili, comunitarie e collaborative capaci di generare processi di cultura diffusa, rigenerazione e riattivazione di spazi, coesione e inclusione sociale. Il bando è rivolto a organizzazioni non profit, imprese e cooperative sociali e culturali, reti di organizzazioni in partenariato e team informali che propongano progetti innovativi nel settore culturale e creativo che, attraverso il recupero, il riuso e la riattivazione di beni immobili e spazi fisici mettano questi luoghi a disposizione delle comunità territoriali, generando un impatto sociale positivo e creando occasioni di rigenerazione a vocazione culturale e di sviluppo, favorendo processi e percorsi di collaborazione e cittadinanza, soprattutto giovanile. La call è aperta da oggi al 13 aprile 2017. Tra i progetti presentati, ne verranno selezionati 15 che seguiranno un percorso di accompagnamento, formazione e mentoring; 5 di questi beneficeranno di un ulteriore percorso di accompagnamento e di un contributo economico a fondo perduto di 50.000 euro ciascuno. Il bando, sviluppato in partnership con la Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane (DG AAP) del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MiBACT), Avanzi, Make a Cube3 e Fondazione Fitzcarraldo, prevede un contributo complessivo di 400.000 euro erogato da Fondazione Unipolis sotto forma di contributi di natura economica per lo sviluppo dei progetti selezionati, erogazione di servizi di formazione e accompagnamento per l’empowerment dei team proponenti, rimborsi spese per partecipare alle attività di supporto. Qui il nuovo sito di #culturability4

135 progetti a sostegno dell’occupazione giovanile

2 February 2017
Si è conclusa il 31 gennaio la call del bando UniCredit Carta E 2016, promosso da UniCredit Foundation, in collaborazione con Make a Cube3 e con il supporto tecnico di Fondazione Italiana Accenture. Il bando era rivolto a organizzazioni non profit e aveva l’obiettivo di sostenere progetti capaci di generare un particolare impatto diretto e/o indiretto sull’occupazione e sull’occupabilità dei giovani nella fascia di età 15-29 anni. 135 i progetti presentati provenienti da tutta Italia, che passeranno ora alla fase di valutazione. I progetti dovranno rispondere ai criteri di innovatività, scalabilità, replicabilità e impatto sociale e dovranno creare opportunità di lavoro reali e concrete per i giovani che coinvolgeranno nel percorso. I prossimi passi. Tra i 135 progetti presentati, entro il 28 febbraio 2017 verranno selezionati 20 finalisti che avranno accesso alla fase di pre-incubazione, finalizzata ad aiutare i team a rendere più solidi i progetti presentati attraverso momenti di workshop collettivo e colloqui one-to-one. Al temine di questa fase, sulla base dei dossier integrati e migliorati, nonché di una presentazione del progetto di fronte alla Giuria, verranno selezionati i 10 progetti vincitori. 7 di questi dovranno avere un impatto diretto, cioè creare occupazione, nelle 7 aree territoriali di intervento di UniCredit in Italia; 3 dovranno, invece, essere capaci di generare un impatto indiretto, attraverso azioni trasversali e di infrastrutturazione che migliorino il potenziale di occupabilità dei giovani. Ai 10 progetti vincitori sarà destinata la fase di incubazione, che si svolgerà in modalità one to one per meglio rispondere alle esigenze specifiche e ai diversi gradi di maturazione dei progetti, e l’erogazione dei contributi, per uno stanziamento complessivo di 500.000 euro, messo a disposizione da UniCredit Foundation per sostenere strategie di coesione sociale per il futuro lavorativo dei giovani. Make a Cube³ accompagnerà i progetti selezionati nel percorso di pre-incubazione e incubazione.

UniCredit Foundation: un bando per l’occupazione dei giovani

13 December 2016
UniCredit Foundation lancia l’edizione 2016 del Bando UniCredit Carta E, dedicato al sostegno dell’occupazione e dell’occupabilità dei giovani. Il bando UniCredit Carta E 2016, realizzato in collaborazione con Make a Cube³ e con il supporto tecnico di Fondazione Italiana Accenture, è rivolto a organizzazioni non profit che intendono sviluppare un progetto con particolare impatto diretto e/o indiretto sui giovani nella fascia di età 15-29 anni. Verrà erogato un contributo complessivo di 500.000€ a sostegno di progetti in discontinuità nell’evoluzione dell’organizzazione proponente, che rispondano a criteri di innovatività, scalabilità, replicabilità e impatto sociale, e che abbiano l’obiettivo di creare opportunità di lavoro reali e concrete per i giovani che coinvolgeranno nel percorso. Per realizzare questo risultato, UniCredit Foundation si impegna con un contributo a fondo perduto e mette a disposizione un’esperienza di pre-incubazione e incubazione, realizzata dal nostro team, per rafforzare le competenze manageriali delle realtà selezionate, dando loro gli strumenti necessari per la sostenibilità dei progetti. 20 finalisti avranno accesso a una fase di pre-incubazione. L’incubazione e l’erogazione dei contributi sarà, invece, destinata ai 10 progetti vincitori: 7 di questi dovranno avere un impatto diretto, cioè creare occupazione nelle 7 aree territoriali di intervento di UniCredit in Italia; 3 dovranno invece essere capaci di generare un impatto indiretto attraverso azioni trasversali e di infrastrutturazione che migliorino il potenziale di occupabilità dei giovani, ad esempio con progetti di formazione, alternanza scuola lavoro, assistenza all’imprenditorialità, creazione/sviluppo di network. La raccolta delle candidature è gestita attraverso la piattaforma idea360 ed è aperta fino al 31 gennaio. Invia la tua domanda

iC-Innovazione Culturale: l’evento finale

23 November 2016
iC – Innovazione Culturale 2015 giunge al suo momento clou: la presentazione ufficiale delle 12 nuove imprese! Martedì 15 dicembre, dalle 17 alle 19.30 presso Base Milano (Via Tortona, 54), si terrà la finale della seconda edizione di iC- Innovazione Culturale, il progetto promosso e finanziato da Fondazione Cariplo, in collaborazione con Fondazione Fitzcarraldo e Make a Cube³. iC- Innovazione Culturale punta a far nascere e sostenere idee creative e culturali capaci di generare un impatto significativo nei modi di fare, vivere, condividere e valorizzare il patrimonio artistico e storico italiano. Quest’anno, dopo una selezione tra quasi 400 partecipanti, in 12 team hanno avuto accesso alla Fase 2. Le 12 idee selezionate hanno partecipato a un percorso di accompagnamento di tre mesi, progettato da Make a Cube³, e Fondazione Fitzcarraldo, e realizzato grazie anche al contributo di più di 100 tra docenti, mentori, testimonial, etc. Questa fase del percorso è stata dedicata alla pianificazione e validazione del progetto di impresa, attraverso workshop, esperienze collettive, lavoro individuale e momenti di incontro con esperti, istituzioni e organizzazioni culturali e imprese. Nel loro futuro, ci sarà poi la possibilità di richiedere un contributo a fondo perduto a Fondazione Cariplo fino a 150.000€, erogato a fronte di una chiara identificazione della capacità delle nuove imprese di generare innovazione nel sistema culturale, trovando un percorso imprenditoriale sostenibile nel tempo.

ArtLab16 si fa in quattro: prima tappa a Base Milano

23 November 2016
II 19 maggio 2016 parte ArtLab 16 – Territori, Cultura, Innovazione, la piattaforma indipendente e cross-settoriale orientata all’innovazione delle pratiche e delle politiche culturali. Il progetto di Fondazione FitzCarraldo, giunto alla sua undicesima edizione, quest’anno ha una veste tutta nuova. Il format rinnovato prevede quattro tappe per percorrere I’Italia da Nord a Sud, con altrettanti eventi dedicati all’innovazione delle politiche culturali ed artistiche, in un contesto di reciproco scambio di contenuti e opportunità. L’obiettivo è l’apertura a nuovi pubblici, territori e partner per diventare un laboratorio nazionale permanente che vede nella cultura un fattore chiave per lo sviluppo. Sarà Milano ad ospitare il 19 e 20 maggio 2016 la prima tappa del viaggio grazie alla collaborazione con BASE Milano, dove ArtLab trova il suo habitat naturale. Un luogo di produzione culturale. sperimentazione e condivisione di progetti e tematiche legati alle industrie creative in cui professionisti, operatori culturali, istituzioni e organizzazioni internazionali si confronteranno sull’analisi di esperienze, su idee e progetti di offerta e gestione culturale. Le altre citta che verranno toccate dal percorso itinerante di ArtLab16 sono Lecce, dal 30 giugno al 1 luglio 2016, Macerata, il 5 luglio 2016, e Mantova, dal 29 settembre al 1 ottobre 2016. In programma incontri, seminari, tavoli di lavoro, workshop e momenti di formazione per discutere e confrontarsi su alcune delle principali tematiche riguardanti le imprese culturali e creative. Per la tappa milanese, si partirà dal tema della valutazione degli impatti, non solo economici ma anche sociali, per comprendere il valore aggiunto che le imprese culturali e creative sono in grado di generare. In un contesto di crisi, dove il contributo pubblico alla cultura si è notevolmente ridotto, il tema della sostenibilità è centrale. Per questo alcuni degli incontri analizzeranno le opportunità di finanziamento alternativo e i programmi per lo sviluppo delle imprese culturali e creative, mettendo in evidenza le principali opportunità a loro dedicate sui mercati globali. ArtLab 16 Milano sara infine un’occasione per parlare delle intersezioni tra mondo del digitale e imprese culturali. Numerosi gli esempi innovativi che verranno presi in analisi: dai progetti digitali che stanno cambiando il mondo museale, passando per il gaming e la realtà aumentata, fino alle tecnologie per la promozione della lettura. ArtLab16 è gratuito e accessibile negli spazi e nei contenuti; le iscrizioni sono aperte per partecipare all’evento di Milano.

1.500.000 euro per le imprese culturali e creative

23 November 2016
Fondazione Cariplo scommette su 11 nuove startup culturali. Sono i vincitori della seconda edizione del bando iC – Innovazione Culturale, il progetto di Fondazione Cariplo a sostegno di quelle pratiche utili, sostenibili e replicabili, in grado di generare un impatto significativo nei modi di fare, pensare, vivere, condividere cultura e valorizzare il patrimonio storico e artistico italiano. Gli 11 progetti vincitori hanno ricevuto un finanziamento complessivo a fondo perduto di 1.500.000€ per avviare e sviluppare la loro attività imprenditoriale, erogato a fronte di una chiara identificazione della capacità delle nuove imprese di generare innovazione nel sistema culturale, trovando un percorso imprenditoriale sostenibile nel tempo. Quest’anno, dopo una selezione tra quasi 400 partecipanti, in 12 team hanno avuto accesso alla Fase 2. Le 12 idee selezionate hanno partecipato a un percorso di accompagnamento di tre mesi, progettato e realizzato da Make a Cube3 e Fondazione Fitzcarraldo, con il contributo di oltre 100 tra docenti e mentor. Questa fase del percorso è stata dedicata alla pianificazione e alla validazione del progetto di impresa, attraverso workshop, esperienze collettive, lavoro 121 e momenti di incontro con esperti, istituzioni e organizzazioni culturali e imprese. Questi i progetti vincitori dell’edizione 2015 del bando iC – Innovazione Culturale: bARTolomeo bARToIomeo propone una webapp, una piattaforma web e un kit di educazione al patrimonio culturale per Ie scuole primarie, che accompagnino e aiutino i docenti e le scuole a progettare, svolgere e consolidare visite didattiche lavorando con i musei e sui beni architettonici, patrimonio delle citta italiane. Memooria Grazie all’ausilio di sistemi robotici proprietari ad alta efficienza e a una piattaforma digitale per la gestione dei dati, Memooria e in grado di assistere musei, Pubbliche Amministrazioni e collezioni private nell’acquisire in digitale, tenere monitorate, archiviare, valorizzare e gestire intere collezioni di dipinti, depositi inclusi. Koral Koral e una web/app platform per insegnare a tutto il mondo a cantare in coro. Si tratta di un software the consente al corista di ascoltare il brano corale che sta studiando, registrarsi durante la propria esecuzione del brano, ricevere un feedback sulla bontà della sua esecuzione e suggerimenti per migliorarsi. Streamcolors Streamcolors fa audience engagement per le istituzioni culturali attraverso un servizio basato su corner multimediali interattivi da vendere e/o noleggiare a musei e altre istituzioni; attraverso i corner, le persone potranno vivere un’esperienza immersiva nelle opere d’arte dei musei e, a partire da questa, produrre gadget personalizzati. Dramatrà Dramatrà è un servizio di visite teatralizzate immersive che permette di rivivere i luoghi della città attraverso un incontro che unisce storia, narrazione e innovazione. Il teatro non e solo fine a sé stesso, ma serve per riscoprire la città e diventa mezzo per raccontare i luoghi della cultura. Paloma Paloma è un servizio che permette a individui di coinvolgere artisti per la realizzazione di opere d’arte uniche progettate per lo spazio abitativo. Paloma seleziona gli artisti e li guida nella realizzazione dell’opera, ma aiuta anche i proprietari di casa nella selezione degli artisti piu vicini alle proprie aspettative e desideri, nell’ingaggio degli artisti e nella realizzazione delle bozze e dell’opera. Italytodo Una piattaforma che mette on line il patrimonio
Load more