Il nostro Blog

Le nostre novità le raccontiamo qui

Make a Cube³ è alla ricerca di tre figure professionali

18 March 2020
Make a Cube³ è alla ricerca delle seguenti figure professionali: ACCELERATION PROGRAMME MANAGER ACCELERATION SPECIALIST JUNIOR INCUBATION SPECIALIST Per candidarsi è necessario inviare CV e lettera motivazionale all’indirizzo job@makeacube.com, inserendo in oggetto il nome della posizione per cui si desidera candidarsi. Seguono le tre job description. 1. ACCELERATION PROGRAMME MANAGER Job Content Come Acceleration Programme Manager; svilupperai e coordinerai il programma di accelerazione Ready to Impact promosso dal fondo di investimento a|impact (Avanzi Etica Sicaf EuVECA) in collaborazione con Make a Cube e Avanzi – Sostenibilità per azioni, gestendo le relazioni con la Commissione Europea e con gli altri partner, co-gestendo il budget del progetto e organizzando risorse interne e collaboratori esterni; parteciperai al programma con attività di docenza in aula, attività di accompagnamento 1to1, con particolare riferimento a tematiche legate all’investment readiness e alla pianificazione economica e finanziaria predisponendo dossier utili al Comitato d’Investimenti e al CdA del fondo a|impact; sarai responsabile delle attività di reporting e rendicontazione relative alle attività svolte nell’ambito del programma coordinando la predisposizione dei documenti necessari anche da parte dei partner. Hard & Soft Skills Cosa cerchiamo? Vogliamo allargare il nostro team con nuovi compagni, per creare e promuovere un cambiamento positivo, un’idea alla volta! Sei uno dei nostri se hai spirito imprenditoriale e voglia di creare un impatto positivo nel mondo assumendo un ruolo attivo nei processi di innovazione sociale; se sei curioso e hai un pensiero critico verso il lavoro per migliorarlo continuamente, se hai uno sguardo anche esterno e l’ambizione di sviluppare proposte e progettualità, a livello nazionale e internazionale, se hai una predisposizione per il lavoro front end, se sei a tuo agio nel parlare in pubblico e se lavori meglio quando lavori in team. Cerchiamo persone che abbiano conoscenze relative a: modelli di accelerazione di impresa e/o di sviluppo di business in diversi ambiti; pianificazione economica e finanziaria, studi di fattibilità, business modelling e gestione organizzativa; finanza d’impatto e i principali strumenti, sistemi e operatori esistenti;  principali forme societarie, profit e non profit, e meccanismi di governance; e competenze/abilità relative a: la gestione di progetti complessi e multistakeholder, dall’ideazione, all’organizzazione e pianificazione del lavoro e alla gestione del team di progetto; l’utilizzo del pacchetto office, soprattutto Excel per la gestione di dati economico-finanziari e Power Point per la preparazione dei report e presentazioni; la gestione di rapporti di consulenza con redazione di report, presentazioni e proposte commerciali; la gestione di relazioni istituzionali per la partecipazione a convegni e seminari e la conduzione di incontri con partner e clienti, sia italiani che internazionali; l’orientamento, la motivazione e il miglioramento continuo dei collaboratori, con particolare riferimento alle figure più junior; l’uso della lingua inglese, con un ottimo livello sia scritto che parlato; È preferibile che tu abbia già: conoscenze delle logiche e dei meccanismi d’investimento in imprese innovative, con particolare riferimento al venture capital e all’impact investing; sviluppato progetti di natura imprenditoriale; avuto relazioni con l’ecosistema dell’innovazione sociale, con particolare riferimento al mondo delle grandi imprese, fondazioni, fondi di venture capital e

Investin’cultura: un progetto pilota rivolto a imprese culturali e creative lombarde

12 November 2019
Per candidarsi e scaricare il regolamento completo: https://investincultura.ideatre60.it/ Cerchiamo organizzazioni attive nel settore culturale e creativo lombardo da accompagnare verso una condizione di investment readiness! Investin’cultura è un progetto pilota promosso da Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia, del tutto innovativo nel panorama italiano, che nasce per colmare quel gap esistente fra gli operatori del settore finanziario, oggi in forte crescita, e le realtà imprenditoriali attive nel comparto dell’industria culturale e creativa. Queste, infatti, si trovano spesso in difficoltà nell’affrontare le sfide legate all’accesso al credito e al capitale di rischio. L’obbiettivo è di portare a una condizione di investment readiness 8 organizzazioni e fornire loro, tramite un’attività di affiancamento manageriale, gli strumenti fondamentali per accedere in maniera consapevole ed efficace al mercato della finanza a impatto. Il progetto si struttura nel lancio di una call, aperta da oggi fino al 27 gennaio 2020, per selezionare realtà attive nel settore culturale e creativo con sede operativa o legale in Lombardia e in un programma di accelerazione della durata di 6 mesi, che fornirà un affiancamento personalizzato a tutte quelle realtà che hanno bisogno di un supporto per affrontare un processo di consolidamento e di crescita. Saranno selezionate massimo 8 organizzazioni che potranno contare su un team di esperti interni ed esterni che li guiderà in un percorso di approfondimento e applicazione di tematiche quali, tra le altre: CONTROLLO DI GESTIONE E SCALABILITA’ CORPORATE GOVERNANCE SVILUPPO DI ACCORDI STRATEGICI CORPORATE FINANCE E IMPACT FINANCE L’obiettivo del progetto è, inoltre, quello di permettere alle realtà che vi parteciperanno di accedere in maniera più consapevole al capitale di rischio e di debito comprendendone meglio dinamiche, processi, regole di ingaggio e strumenti. Le stesse saranno, quindi, guidate nella realizzazione di un investor deck. Il programma sarà sviluppato da Make a Cube³ in stretta collaborazione con fondi di investimento, istituzioni finanziarie, studi specializzati e operatori del settore culturale e creativo. Per candidarsi e scaricare il regolamento completo: https://investincultura.ideatre60.it/ Per qualsiasi informazione potete scrivere a: investincultura@makeacube.com

Make a Cube³ overseas

10 June 2019
Nel corso degli ultimi mesi Make a Cube³ ha sviluppato diversi percorsi di incubazione in un contesto internazionale, nell’ambito di progetti finanziati da AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e realizzati da ONG italiane. Dall’incontro con imprese sociali che operano in contesti tanto diversi dal nostro e tra loro, abbiamo ricevuto ancora una volta la conferma del ruolo chiave che le imprese sociali, nell’accezione più ampia e flessibile del termine, possono avere per lo sviluppo e la riduzione dell’ingiustizia sociale; abbiamo incontrato giovani e meno giovani motivati e capaci di immaginare soluzioni efficaci per affrontare i problemi sociali delle loro comunità. Dall’università al mercato in Libano Per “Leb. Inc.: Promuovere l’inclusive business in Libano”, progetto realizzato da COSV in collaborazione con Gruppo Cooperativo CGM, il team di Make a Cube³ ha accompagnato oltre 60 imprese sociali sognate da studenti delle Università del Nord del Libano e della Valle della Bekaa. Al termine del percorso, 18 imprese hanno ricevuto un finanziamento per l’avvio delle proprie attività e tre di queste avranno la possibilità di partecipare ad una visita di scambio in Italia, con il coinvolgimento attivo dei partner di progetto. (Elisabetta Pontello)

Le nuove imprese migranti di MEnt Project

2 March 2018
Si è svolta ieri la Mentors’ evening del secondo ciclo di incubazione di MEnt Project, programma di incubazione e tutoraggio rivolto a migranti e rifugiati per supportarli nello sviluppo e nel lancio di nuovi progetti imprenditoriali. MEnt Project è un’azione pilota europea per promuovere l’imprenditoria di migranti e rifugiati realizzata in cinque paesi europei: Austria, Belgio, Francia, Germania e Italia. In Italia, il programma è realizzato a Milano da Avanzi – Sostenibilità per Azioni e Make a Cube3, che hanno già seguito un primo ciclo di incubazione e mentoring con 10 realtà imprenditoriali la scorsa primavera. Questo secondo percorso è cominciato a gennaio 2018 con la Short Training Session, due giorni di formazione a cui hanno partecipato 15 progetti imprenditoriali di migranti e rifugiati selezionati tramite call. I team hanno lavorato su alcuni strumenti base di product/service design e partecipato a incontri 1to1 con tutor esperti per la valutazione di fattibilità e validità di ciascun progetto imprenditoriale. 10 progetti, invece, sono stati selezionati per partecipare alla fase di Light Incubation, due workshop di due giorni ciascuno durante i quali i partecipanti hanno lavorato più approfonditamente su analisi di mercato e degli utenti, business modelling, identità, visione, missione, basi di contabilità e pianificazione finanziaria, struttura dei costi e ricavi, business planning. A conclusione di questa fase, ieri sera i progetti imprenditoriali hanno fatto i propri pitch davanti a una platea di mentor, tutor ed esperti di settore che hanno offerto a titolo gratuito un supporto nella ridefinizione delle idee imprenditoriali. Queste le 10 imprese che hanno partecipato al secondo ciclo di incubazione di MEnt Project: HouseID HouseID è una piattaforma web dove è possibile trovare le offerte più interessanti di arredi vintage/decor nei negozi di Roma. Azytoys Azytoys progetta, produce e commercializza giocattoli che facilitano un legame affettivo nel bambino con l’alfabeto Perso–Arabo per renderlo interessante attraverso il gioco sin dalla prima infanzia. 3BMagazine project Rivista focalizzata su eventi, business, intercultura, moda e lifestyle dei migranti che vivono nell’area di Bologna. World Wide Docx La società offre servizi di disbrigo documenti e pratiche per migranti Senegalesi che vivono in Italia. Bee my Job Bee my Job produce miele e prodotti ortofrutticoli e impiega immigrati e rifugiati, che vengono avviati a una professione. Corner Med CornerMed assiste pazienti residenti in Camerun che desiderino seguire un percorso diagnostico o terapeutico in Italia. Nino Capone Nino Capone disegna e produce abbigliamento con una miscela tra un tradizionale tessuto bantù e lo stile elegante milanese. A.S.A Comunicazione & Markerting Agenzia di comunicazione che offre pacchetti per la gestione della comunicazione online ed offline destinate a realtà afro-oriented. Kemet Club La società ha lo scopo di abbattere gli stereotipi culturali attraverso il coinvolgimento attivo di artisti, filosofi, scrittori africani e afro discendenti che vivono nel territorio italiano, tramite l’organizzazione di eventi a tema cultura africana, come presentazione di libri, seminari, eventi letterari, installazioni artistiche, sfilate ed esposizioni. Future You Now FUN è un servizio di orientamento che permette agli studenti delle scuole superiori di entrare in contatto

I 20 progetti finalisti del Bando UniCredit Carta E 2017

28 February 2018
Si è chiusa oggi la selezione dei 20 progetti finalisti del Bando UniCredit Carta E 2017 di UniCredit Foundation che accederanno alla fase di pre-incubazione prevista per i mesi di marzo, aprile e maggio 2018. I progetti sono stati selezionati sulla base dei criteri di innovatività, scalabilità, replicabilità, coesione sociale e impatto sull’occupazione giovanile e provengono dalle 7 aree geografiche di intervento di UniCredit in Italia. Ecco la lista dei progetti selezionati: NORD OVEST Agricoltura Naturale Sociale in Liguria, Laltromare | Savona Spes Convivio, Gruppo Spes – Società Cooperativa Sociale Impresa Sociale | Torino LOMBARDIA MediMovieCare, ASSOCIAZIONE MEDICINEMA ITALIA ONLUS | Milano Idea Life, Cooperativa Sociale i-Dea Job | Milano La Verdura che Frutta!, Fondazione Near Onlus | Monza Lo studio che dà lavoro, Cooperativa Sociale Casa Dello Studente | Bergamo Oasi del piccolo lettore, Società Cooperativa Impresa Sociale BookCatering | Milano NORD EST Centro Servizi Welfare: Un nuovo modello di welfare locale, Sol.Co. Verona – società cooperativa sociale consortile | Verona Progetto Quid – Prossima stazione Emilia-Romagna, Cooperativa Sociale Quid | Verona CENTRO NORD Needo – l’asilo che non c’era, Needo Cooperativa Sociale | Modena Habitat, Associazione Culturale Santarcangelo dei Teatri | Rimini Vivere e Lavorare nel Parco, Rossella Casini – Società Cooperativa Sociale | Grosseto CENTRO APE JOB: dal lavoro come terapia al lavoro come vita, Jolly Italia Società Cooperativa Sociale Integrata | Latina Albergo etico: progetto Download, Cooperativa sociale Download Albergo etico | Roma CSI ACADEMY – Giovani per la promozione sociale e sportiva, Centro Sportivo Italiano – Presidenza Nazionale | Roma SUD Accademia sociale dell’orecchietta, Associazione di promozione sociale Kreattiva | Bari Inside here – la città vista da dentro, Aste & Nodi – Agenzia informale di sviluppo locale | Napoli Servizio di Formazione alle Autonomie “Alice in Cammino”, Cooperativa Sociale arl AL.I.C.E. – Alternative Integrate contro l’Emarginazione ONLUS | Bari SICILIA Curcuma & Cannella, Soc. Coop. Soc. Libera…mente | Palermo Format – laboratorio formativo per l’innovazione, Associazione Culturale Corda | Trapani I team potranno ora accedere al supporto di Make a Cube³, erogato attraverso workshop e attività di supporto 1to1 e successivamente candidarsi per il grant e per un ulteriore supporto di mentoring.

5 anni e non sentirli: la quinta edizione di culturability

27 February 2018
5 anni e non sentirli. E’ stata lanciata lo scorso 22 febbraio a Bologna la quinta edizione del bando culturability, promosso dalla Fondazione Unipolis. Il bando mette in palio 450 mila euro per progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerano e danno nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o sottoutilizzati. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità e occupazione giovanile gli elementi distintivi che si ricercheranno nei progetti di questa edizione, che potranno essere presentati fino al 20 aprile 2018. Tra le candidature raccolte, 15 progetti potranno accedere a un primo percorso di formazione nei mesi di giugno e luglio. Tra questi, il prossimo settembre, verranno selezionati i 6 progetti finalisti che riceveranno 50 mila euro ciascuno e continueranno l’attività di accompagnamento e mentoring, realizzate da Avanzi, Make a Cube³ e Fondazione Fitzcarraldo. In coincidenza con il periodo di apertura della call, il bando verrà presentato in tutta Italia. Nel corso dei diversi incontri, sarà possibile approfondire tutti i dettagli della call e fare domande di carattere generale o legate alla propria idea progettuale. Per restare aggiornati sulle tappe del tour tenete d’occhio il sito di culturability.
Load more