Idea Giusta: 178 idee per l’agro-alimentare

By Elena Merlo 8 months agoNo Comments
Home  /  Agricoltura  /  Idea Giusta: 178 idee per l’agro-alimentare
agricoltura

Sono stati presentati nella cornice di EXPO i risultati di “Coltiva l’idea giusta”, la call for ideas per progetti e idee impreditoriali a scopo ambientale del settore agro-alimentare.

Si conclude cosi la prima fase de “Il più bel lavoro del mondo”, la startup competition promossa da Make a Change, quest’anno in partnership con UBI Banca e patrocinata dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Il concorso, giunto alla quinta edizione, é rivolto a tutte quelle idee di business nel settore agromlirnentare che hanno l’obiettivo di massimizzare l’impatto sociale e la sostenibilità.

178 i progetti presentati, 131 dei quali sono risultati idonei ai requisiti del bando, passando cosi alla successiva fase di valutazione.

L’evento di presentazione dei progetti candidati é stato un’occasione per osservare la relazione tra imprenditorialità e settore agro-alimentare. Le aree di business più toccate dalle candidature di “Coltiva l’idea giusta” sono state filiera corta e valorizzazione delle eccellenze enogastronorniche (45%), nuove tecniche di coltivazione (17%) e utilizzo dei terreni agricoli non coltivati (12%). Per quanto riguarda le caratteristiche dei partecipanti, il 47%  dei progetti è stato promosso da under 35, mentre l’8% da over 50. II 5% delle candidature é giunto dal Nord Italia, il 26% dal Sud e il restante 22% dal Centro. Un dato particolarmente signficativo é riscontrabile nel fatto che il 41% dei progetti proponeva un modello di impresa attento non solo all’impatto sociale ma anche alla valorizzazione di più stakeholder, un approccio in linea con i principi fondamentali della riforma della nuova Agricoltura Sociale.

Il concorso prevede due ulteriori processi di valutazione per selezionare 5 finalisti, che verranno affiancati da Make a Change e UBI Banca al fine di elaborare un business plan professionale. Agli inizi di dicembre verrà decretato il vincitore a cui verranno offerti servizi a supporto dello sviluppo, tra i quali risulta un percorso di incubazione della durata di 6 mesi tenuto dal nostro staff per passare da un’idea gusta su carta a una vera e propria realtà imprenditoriale in chiave sociale.

Categories:
  Agricoltura, Startup
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply